+39 0721 777412 info@terracruda.it
0 Elementi

La Staffetta del Bianchello 2013 fa tappa a Terracruda

Passeggiata tra le campagne romanizzate, verticale di Bianchello del Metauro, laboratori, mostre e cena in vigna

Fratte Rosa (PU) Un passo dietro l’altro per comporre un cammino sulle tracce della Doc più antica della provincia pesarese. E’ la Staffetta del Bianchello, un percorso a piedi tra 12 cantine che producono il Bianchello del Metauro. Mercoledì 31 luglio 2013 questo viaggio, ideato da Sara Bracci dell’Associazione Ambasciatori territoriali dell’enogastronomia, farà tappa alla Cantina Terracruda di Fratte Rosa.

La giornata inizia alle 9 con la partenza da Isola di Fano (per partecipare alla camminata info al 338/6324688) per arrivare al Convento Santa Vittoria, a Fratte Rosa, intorno alle 12. Qui nella capitale dei “cocci” sarà possibile compiere una visita al Museo delle terrecotte. Dopo il pranzo sull’aia l’appuntamento prosegue alle 16 con un percorso, aperto a tutti, alla ricerca delle “tracce dell’acqua e del vino nelle campagne romanizzate intorno a Fratte Rosa”, accompagnati dallo storico Ivo Picchiarelli. Il Bianchello del Metauro è, infatti, un vino dalle origini antiche che sembra aver segnato il destino della civiltà occidentale. Secondo lo storico Tacito, giocò un ruolo fondamentale nella celebre battaglia del Metauro, decretando la sconfitta, per mano dei Romani, dei Cartaginesi guidati da Asdrubale, il cui esercito aveva ceduto alle lusinghe del Bianchello.

Intorno alle 18 è previsto l’arrivo alla Cantina Terracruda dei partecipanti alla Staffetta ed è qui che avverrà il passaggio di testimone, in questo caso una bottiglia di vino, tra produttori. La nuova sala degustazione dell’azienda, che sarà inaugurata per l’occasione, ospiterà la mostra Caravaggio in cucina” del fotografo enogastronomico Renato Marcialis. A seguire aperitivo gratuito e aperto a tutti, a base di Bianchello del Metauro. Il programma prosegue, alle 18.30, con un laboratorio di lavorazione dei mattoni in terracruda, a cura di Terrecotte Bonifazi, mente l’esperto di tradizioni locali Ivo Picchiarelli illustrerà “l’uso della terracotta in cucina e nella conservazione dei cibi, dal tempo dei Romani fino ai giorni nostri”.

Dalle 18.30 alle 19.30 sarà invece possibile degustare il Bianchello nelle sue evoluzioni più mature in una verticale di Bianchello selezione (annate dal 2007 al 2011) guidata dagli enologi Giancarlo e David Soverchia (solo su prenotazione, max 30 posti, costo 5 euro).

Finale in vigna, alle 20.30, con una cena tra i filari di Bianchello del Metauro e la cucina nella terracotta del ristorante La Graticola di Fratte Rosa (Costo 35 euro. Solo su prenotazione, i pochi posti disponibili sono riservati a chi effettua la verticale di Bianchello). Info e prenotazioni 0721/777412 info@terracruda.it

Pin It on Pinterest

Share This